top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRik Grey

Tokugawa Tsunayoshi, lo Shogun amico dei cani

Aggiornamento: 16 mag 2018

Tokugawa Tsunayoshi (徳川 綱吉, 23 Febbraio 1646 – 19 Febbraio 1709) è stato il quinto Shogun della dinastia Tokugawa.

Tsunayoshi è conosciuto per aver istituito leggi a protezione degli animali, specialmente nei confronti dei cani.

A partire dal 1694, Tsunayoshi divenne ossessionato dal proteggere tutti gli esseri viventi; in particolare, essendo nato nell'anno del cane del calendario cinese, promulgò lo Shorui Awaremi no Rei (生類憐みの令), il primo di diversi editti a protezione dei cani, soprattutto di quelli randagi o malati. Tsunayoshi rimane uno dei personaggi più colorati e controversi tra i Tokugawa in Giappone. Per molti il suo anteporre gli interessi dei più deboli, degli animali e delle classi sociali meno elevate fu la causa delle maldicenze fatte su di lui. Fu molto criticato per le sue scelte politiche e per aver portato al declino la dinastia dei Tokugawa. Molti invece rivalutano sua figura, che da cattivo governante come era additato, diventa quella di un saggio statista, accorto nei suoi giudizi, che ricevette la sua cattiva reputazione perché metteva il benessere dei cittadini davanti agli interessi della sua classe. Le famigerate "Leggi di Compassione", che stabilivano severe punizioni per il maltrattamento degli animali, dovrebbero essere viste non come una pazzia di un folle monarca, ma come un tentativo di civilizzare i samurai, troppo inclini alla lotta, riducendo le loro opportunità di uccidere e avvicinando la società giapponese agli ideali confuciani, molto cari allo stesso Tsunayoshi. Nello scegliere come suoi consiglieri uomini di talento a prescindere dal loro stato ereditario, Tsunayoshi portò a un cambio di paradigma nella governance del Giappone moderno che anticipava quello del moderno stato burocratico. Formatosi in studi cinesi fin dalla sua tenera età, ha compreso fin da subito i doveri di un sovrano e ha agito di conseguenza.

Molti aneddoti sono stati raccontati sul suo conto, e si dice che perfino un apprendista fu condannato a morte semplicemente per aver ferito un cane. Nel 1695 si racconta che il numero di cani a Edo divenne un serio problema, soprattutto per l'odore nelle strade, e lo shōgun fu soprannominato "Inu-Kubō" (犬公方"il regnante cane"); alla fine dello stesso anno furono costruiti diversi canili nei sobborghi della città capaci di ospitarne circa 50.000, e nei quali venivano ben nutriti con riso e pesce a spese degli abitanti di Edo.


A voi giudicare il suo operato, pura pazzia la sua per l'inappropriata affezione agli animali, o invece Shogun illuminato che educato dagli studi cinesi ha tentato di civilizzare il suo paese?


Fonti: https://en.wikipedia.org/wiki/Tokugawa_Tsunayoshi

The Dog Shogun: The Personality and Policies of Tokugawa Tsunayoshi. By Beatrice M. Bodart-Bailey. University of Hawai'i Press, 2006.

127 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page